L’Acqua&Sapone Unigross suona la nona sinfonia: 6-1 alla Cybertel Aniene

Per i nerazzurri è la 9a vittoria consecutiva in serie A: è il record assoluto del club 

Nona vittoria consecutiva per l’Acqua&Sapone, che con il 6 a 1 alla Cybertel Aniene scrive il suo record assoluto di vittorie di fila da quando milita in serie A. Nerazzurri sempre in scia del Pesaro, al secondo posto. Ora la trasferta di Latina prima della lunga sosta per le qualificazioni mondiali.

La partita la sblocca Avellino con il suo 8° gol stagionale in campionato, il più atteso al Palarigopiano dai tifosi che gli hanno dedicato uno striscione in tribuna. Dopo 3’24’’ l’argentino ci prova per due volte con il destro angolato e buca Timm, che pochi istanti prima si era salvato con un guizzo felino sul tap in a botta sicura di Murilo. I nerazzurri sprecano un paio di clamorose situazioni per arrotondare e vengono puniti dalla classica legge del gol mangiato gol subito. A 5’ dall’intervallo, Villalva, migliore dei suoi, scappa sulla sinistra e in diagonale firma il pari, approfittando di qualche minuto di nervosismo dei nerazzurri.

Coco e compagni, punti nell’orgoglio, si riorganizzano e prima dell’intervallo la rimettono sul binario giusto. A due secondi dalla fine l’ex Mazoni si gioca un quinto fallo piuttosto ingenuo in zona d’attacco. Bellarte chiama lo schema e Murilo lo esegue andando a calciare con un sinistro vellutato sul primo palo, lasciato scoperto da Timm.

La ripresa con il vantaggio diventa più gestibile, ma Murilo e soci vogliono chiuderla in fretta. Decisivo il break di Dudu che ruba palla, lancia Murilo per l’assist di prima a Jesulito: diagonale rasoterra imprendibile per Timm. Il 3 a 1 è pesante per l’Aniene, che non riesce più a creare troppo davanti a Mammarella, se non quando s’innesca il genio di Villalva. Dietro la squadra laziale balla troppo e quando Calderolli firma il poker arpionando il pallone in area e scagliandolo con forza sotto la traversa, i giochi sono ormai fatti. Micheli se la gioca con Sanna portiere di movimento, ma trova solo un palo con Anas dopo il 5 a 1 segnato da Murilo con un sinistro chirurgico a fil di palo (è il 10° gol del capitano). Rischia grosso l’Aniene con la porta vuota. Ma il sesto gol arriva lo stesso, con Timm tra i pali: Calderolli di prima per Coco che con il piatto sinistro la chiude.

ACQUA&SAPONE UNIGROSS – CYBERTEL ANIENE 6-1 (p.t.2-1 )

ACQUA&SAPONE UNIGROSS: Mammarella, Patricelli, Liviero, Murilo, Calderolli, Jesulito, Gui, Mambella, Fior, Coco Wellington, Avellino, Jonas, Nicolodi, Rocha, Dudu. All. Bellarte.

CYBERTEL ANIENE: Timm, Anas, Medici, Schininà, Kullani, Taloni, Villalva, Alemao, Pilloni, Costantini, Faziani, Sanna, Mazoni, Mariano. All. Micheli.

ARBITRI Manzione di Salerno, De Ninno di Varese, crono Sallese di Vasto.

MARCATORI: nel p.t. 3’24’’ Avellino (A), 15’03’’ Villalva (CA), 19’59’’ Murilo (A); nel s.t. 7’44’’ Jesulito (A), 10’ Calderolli (A), 15’08’’ Murilo (A), 19’06’’ Coco Wellington (A).

NOTE: ammoniti Jesulito (A), Anas (CA), Dudu (A), Avellino (A), Gui (A).

Orlando D'Angelo
Addetto stampa e responsabile della comunicazione - Acqua e Sapone Futsal
Raccontare lo sport, dal campo o da dietro le quinte, in A o nei dilettanti, nei grandi stadi o nei palazzetti, in Italia o in qualsiasi altra parte del mondo. Ovunque rotoli un pallone, regalando emozioni, l’obiettivo è sempre lo stesso: raccontare. Dal 1997 sulle pagine de Il Messaggero, successivamente anche sul Guerin Sportivo, sul Corriere dello Sport e, dal 2009, sulla Gazzetta dello sport. Dal 2010 lavora anche nel futsal: la prima stagione in A2 con l’Adriatica Pescara, dal 2011 è il responsabile della comunicazione dell’AcquaeSapone Unigross Futsal. Con la stessa mission: raccontare lo sport a chi lo ama.