L’AcquaeSapone Unigross aspetta Jesulito, Barbarossa ringrazia il Real Rieti

Jesulito contro Calderolli nella semifinale scudetto al Palaroma

Arriva il 29enne laterale spagnolo. “Grazie a Pietropaoli per aver fatto un passo indietro”

La società AcquaeSapone Unigross comunica di aver acquisito le prestazioni sportive dell’atleta Jesus Antonio Solano Otero “Jesulito”, nato a Cadice il 21 novembre 1989.

Il laterale offensivo mancino arriva dopo aver giocato l’ultima stagione a metà tra il Parrulo, nella Liga spagnola, e il Napoli, con cui ha terminato la corsa in semifinale proprio contro i nerazzurri. Jesulito torna a lavorare con Massimiliano Bellarte, che lo aveva lanciato in Italia due anni fa con il Real Rieti, prima di passare alla Luparense.

BARBAROSSA
Il giocatore era conteso tra AcquaeSapone Unigross e Real Rieti, il presidente Nando Barbarossa ci tiene a ringraziare il collega Pietropaoli per l’esito positivo dell’operazione: “Siamo molto soddisfatti di aver portato nella nostra famiglia un giocatore di grande spessore tecnico come Jesulito, che finora in Italia ha sempre giocato ai massimi livelli. Ringraziamo, per la chiusura positiva dell’operazione, anche l’amico Roberto Pietropaoli e la società Real Rieti, che erano interessati al giocatore e hanno fatto un passo indietro, visto il rapporto di stima ed amicizia tra le parti”.

JESULITO
Jesulito è pieno di energia: “Sono felicissimo di essere arrivato nella vostra società, potevo farlo lo scorso inverno, ma non abbiamo trovato l’accordo. Adesso finalmente posso dire di essere un giocatore del club più importante d’Italia: sono motivato e orgoglioso. Torneremo a lottare per il titolo. Ringrazio il presidente Barbarossa e al mister Bellarte e tutti i dirigenti che mi hanno aiutato a chiudere la trattativa e trovare un accordo. Ricambierò tutta questa fiducia sul campo. Non vedo l’ora di iniziare gli allenamenti e conoscere i miei nuovi compagni”.

Orlando D'Angelo
Addetto stampa e responsabile della comunicazione - Acqua e Sapone Futsal
Raccontare lo sport, dal campo o da dietro le quinte, in A o nei dilettanti, nei grandi stadi o nei palazzetti, in Italia o in qualsiasi altra parte del mondo. Ovunque rotoli un pallone, regalando emozioni, l’obiettivo è sempre lo stesso: raccontare. Dal 1997 sulle pagine de Il Messaggero, successivamente anche sul Guerin Sportivo, sul Corriere dello Sport e, dal 2009, sulla Gazzetta dello sport. Dal 2010 lavora anche nel futsal: la prima stagione in A2 con l’Adriatica Pescara, dal 2011 è il responsabile della comunicazione dell’AcquaeSapone Unigross Futsal. Con la stessa mission: raccontare lo sport a chi lo ama.