Goleada nerazzurra al Real Arzignano (6-0): Patricelli debutta in A, prima per Liviero

Il 2002 Francesco Patricelli debutta in serie A (Lattanzio)

La squadra di Bellarte parte forte e la chiude già nel primo tempo: doppietta per Gui

Tutto abbastanza semplice contro il Real Arzignano in versione rimaneggiata: l’Acqua&Sapone Unigross vince 6 a 0 e resta sulla scia del Pesaro. Tutto merito di un approccio giusto dei nerazzurri, che si aprono la strada sbloccandola nei minuti iniziali e pressando altissimi i veneti.

La partenza sprint dei nerazzurri mette in difficoltà Simi e compagni, che faticano ad uscire dalla pressione. Jesulito è la scheggia impazzita che manda in crisi la difesa degli uomini di Lopez. Prima prende un palo avventandosi su una palla morta in area, poi fa una magia con il suo sinistro chirurgico: finta e palla sotto il sette dopo tre minuti e mezzo. La partita si ferma a causa di un momentaneo black out dell’impianto d’illuminazione. La squadra di Bellarte non si raffredda, anzi torna ancora più convinta in campo. E al 5’ raddoppia con Gui, marcato con leggerezza in area. Partita già messa in discesa, ma non ancora finita. Lopez decide di non rischiare per tentare, con le rotazioni al minimo, la mossa di Pozzi portiere di movimento. Non va, e i nerazzurri puniscono. Avellino con un destro al volo buca il portiere dei veneti, il migliore dei suoi. Prima della pausa, Coco con un cucchiaio da due passi firma il poker. Ora è virtualmente finita. Ma c’è un momento da ricordare per il futsal abruzzese e italiano: minuto 18’21’’, c’è il debutto in serie A per il 2002 pescarese Francesco Patricelli, Nazionale Under 19.

La ripresa si apre con un’altra gioia: al 2’ della ripresa prima presenza stagionale anche per Leandro Liviero, classe ’99, che aveva già debuttato in serie A nel passato campionato con Pérez. La versione giovane dei nerazzurri continua a macinare gioco: Rocha – oggi impiegato a lungo da Bellarte – e compagni insistono e arriva il quinto gol di Gui, che sale a quota 13 in classifica marcatori. All’11’ tra i pali va Mambella e Mammarella si prende un po’ di riposo. Anche Lopez approfitta per lanciare due ragazzini: Panarotto e il 2003 Dalla Costa. Calderolli segna il sesto gol su invenzione di Jonas e i giochi si chiudono in largo anticipo. Giovedì prossimo anticipo in diretta tv su Raisport, a Padova, contro l’Italian Coffee Petrarca.

ACQUA&SAPONE UNIGROSS – REAL ARZIGNANO 6-0 (p.t. 4-0)

ACQUA&SAPONE UNIGROSS: Mammarella, Patricelli, Liviero, Murilo, Calderolli, Jesulito, Gui, Mambella, Fior, Coco Wellington, Avellino, Jonas, Nicolodi, Rocha. All. Bellarte.

REAL ARZIGNANO: Bastini, Pozzi, Negro, Brancher, Roncolato, Panarotto, Dalla Costa, Gaio, Claro, Simi, Vinicius, Molaro, Leandrinho, Tumiatti, Kastrati, Pedotti. All. Lopez.

ARBITRI: Malfer di Rovereto, Carradori di Roma1, crono Malandra di Avezzano.

MARCATORI: nel p.t. 3’35’’ Jesulito (A), 5’23’’ Gui (A), 15’55’’ Avellino (A), 17’08’’ Coco Wellington (A); nel s.t. 7’47’’ Gui (A), 13’14’’ Calderolli (A).

NOTE: spettatori 1.000 circa; ammoniti Vinicius (RA), Gui (A), Jesulito (A).

Orlando D'Angelo
Addetto stampa e responsabile della comunicazione - Acqua e Sapone Futsal
Raccontare lo sport, dal campo o da dietro le quinte, in A o nei dilettanti, nei grandi stadi o nei palazzetti, in Italia o in qualsiasi altra parte del mondo. Ovunque rotoli un pallone, regalando emozioni, l’obiettivo è sempre lo stesso: raccontare. Dal 1997 sulle pagine de Il Messaggero, successivamente anche sul Guerin Sportivo, sul Corriere dello Sport e, dal 2009, sulla Gazzetta dello sport. Dal 2010 lavora anche nel futsal: la prima stagione in A2 con l’Adriatica Pescara, dal 2011 è il responsabile della comunicazione dell’AcquaeSapone Unigross Futsal. Con la stessa mission: raccontare lo sport a chi lo ama.