L’Acqua&Sapone Unigross ritrova il sorriso: 6 a 1 al CMB Signor Prestito

Mammarella festeggiato dai compagni dopo il gol del 6 a 1 (Lattanzio)

Vittoria sofferta, ma i nerazzurri mantengono il 2° posto solitario

Smaltite le scorie del ko di Pesaro, non senza fatica. L’Acqua&Sapone Unigross piega il CMB Signor Prestito con un 6 a 1 maturato nell’ultimo quarto di gara, con gli ospiti (che avevano quattro squalificati: il portiere Weber, l’azzurro Fusari, Vega e Vizonan) provati dal grande sforzo iniziale.

I nerazzurri avevano cinque elementi in diffida: Dudu (out per infortunio), Nicolodi, Calderolli, Jesulito e Avellino. Nel finale, gli ultimi tre prendono il giallo che li terrà fuori la settimana prossima contro la Mirafin in Coppa della Divisione.

Dopo il 7 a 7 dell’andata (pari a 30’’ dalla fine grazie al tacco di Calderolli), c’era poco da fidarsi dei lucani. La conferma è il gol di Restaino: sinistro letale dopo 2’24’’. Calderolli sbatte sul palo dalla distanza all’8’ e sembra una serata stregata.

A metà primo tempo, Gui fa la boa al limite dell’area e appoggia a Murilo che arriva come un treno in corsa e con la punta del sinistro fulmina Nucera. Passano venti secondi e il pivot si mette in proprio: spalle alla porta, si gira sul destro e trova lo spiraglio sotto le gambe del portiere. Partita ribaltata.

Il tempo si chiude in equilibrio e con la squadra nerazzurra che gestisce il vantaggio e i cinque falli per evitare di far rientrare in partita i lucani. La squadra di Scarpitti prova a spingere dopo l’intervallo, ma crolla dopo il terzo gol segnato da Jesulito con un sinistro angolatissimo. Con il passare dei minuti, gli ospiti calano e la partita diventa a senso unico. Il poker firmato da Murilo – controllo e piatto millimetrico nell’angolino – è un po’ il sigillo sul match. Il CMB ci prova con il portiere di movimento. Il finale non ha più storia, ma Jonas con un cucchiaio su Nucera e Mammarella con un rinvio nella porta vuota chiudono la serata sul 6 a 1.

Secondo posto solitario riconquistato. Prossima tappa: la trasferta sul campo della Mirafin, sabato prossimo, a caccia della Final Four di Coppa della Divisione.

ACQUA&SAPONE UNIGROSS – CMB SIGNOR PRESTITO 6-1 (p.t. 2-1)

ACQUA&SAPONE UNIGROSS: Mammarella, Patricelli, Liviero, Murilo, Calderolli, Jesulito, Gui, Mambella, Marrazzo, Coco Wellington, Avellino, Jonas, Nicolodi, Rocha. All. Bellarte.

CMB SIGNOR PRESTITO: Nucera, Petragallo, Mancusi, Tobe, Zancanaro, Pulvirenti, Linhares, Caruso, Sanchez, Silletti, Grippo, Bruno, Restaino, Ciampitti. All. Scarpitti.

ARBITRI: Acquafredda (Molfetta), Cozza (Cosenza), crono Marchetti (Lanciano).

MARCATORI: nel p.t. 2’24’’ Restaino (CMB), 9’52’’ Murilo (A), 10’12’’ Gui (A); nel s.t. 5’20’’ Jesulito (A), 13’07’’ Murilo (A), 14’36’’ Jonas (A), 17’ Mammarella (A).

NOTE: spettatori 600 circa; ammoniti Murilo (A), Sanchez (CMB), Jesulito (A), Coco Wellington (A), Calderolli (A), Avellino (A).

Orlando D'Angelo
Addetto stampa e responsabile della comunicazione - Acqua e Sapone Futsal
Raccontare lo sport, dal campo o da dietro le quinte, in A o nei dilettanti, nei grandi stadi o nei palazzetti, in Italia o in qualsiasi altra parte del mondo. Ovunque rotoli un pallone, regalando emozioni, l’obiettivo è sempre lo stesso: raccontare. Dal 1997 sulle pagine de Il Messaggero, successivamente anche sul Guerin Sportivo, sul Corriere dello Sport e, dal 2009, sulla Gazzetta dello sport. Dal 2010 lavora anche nel futsal: la prima stagione in A2 con l’Adriatica Pescara, dal 2011 è il responsabile della comunicazione dell’AcquaeSapone Unigross Futsal. Con la stessa mission: raccontare lo sport a chi lo ama.