Certi amori non finiscono… Bellarte nuovo allenatore dell’AcquaeSapone Unigross

Bellarte con il presidente Barbarossa dopo la firma: è lui il nuovo allenatore dell'AcquaeSapone Unigross

Il 41enne pugliese torna a casa”a tre anni di distanza: è lui l’erede di Pérez

Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano. Così cantava Venditti e così avrà pensato anche il presidente dell’AcquaeSapone Unigross, Enio Barbarossa.

Torna alla guida dei vice campioni d’Italia Massimiliano Bellarte, 41 anni, pugliese di Ruvo, già sulla panchina dell’AcquaeSapone per cinque stagioni, dal 2011 al 2016, vincitore di una Coppa Italia e di una Supercoppa nel 2014, battuto dalla Luparense in finale scudetto nello stesso anno.

Bellarte, che oggi a pranzo ha trovato l’accordo con la famiglia Barbarossa per la prossima stagione, ha appena vinto lo scudetto nella serie A femminile con le pugliesi del Salinis. Nella stagione precedente aveva guidato il Real Rieti, mentre nel 2016/2017 aveva vinto scudetto e coppa con i belgi dell’Halle-Gooik.

“Diamo il bentornato ad un membro della nostra famiglia – ha detto Enio Barbarossa dopo aver messo nero su bianco con il nuovo coach – . I rapporti con Bellarte sono rimasti sempre ottimi, non ci eravamo lasciati male tre anni fa. Lui aveva preferito fare un’esperienza altrove, ha scelto il Belgio ed ha vinto, ha fatto bene anche a Rieti e ha fatto la storia nel femminile. Ci siamo ritrovati e siamo felici di accoglierlo nuovamente tra noi”.
“Un buon figlio sempre a casa ritorna”, ha detto entusiasta l’allenatore pugliese dopo la firma, confermando i solidi rapporti con la proprietà e con l’ambiente.

Bellarte dopo la firma è rientrato in Puglia e tornerà nei prossimi giorni a Città Sant’Angelo per le prime riunioni operative con la dirigenza. C’è un roster da ridisegnare dopo i primi addii ufficiali di Cuzzolino e Fiuza.

Orlando D'Angelo
Addetto stampa e responsabile della comunicazione - Acqua e Sapone Futsal
Raccontare lo sport, dal campo o da dietro le quinte, in A o nei dilettanti, nei grandi stadi o nei palazzetti, in Italia o in qualsiasi altra parte del mondo. Ovunque rotoli un pallone, regalando emozioni, l’obiettivo è sempre lo stesso: raccontare. Dal 1997 sulle pagine de Il Messaggero, successivamente anche sul Guerin Sportivo, sul Corriere dello Sport e, dal 2009, sulla Gazzetta dello sport. Dal 2010 lavora anche nel futsal: la prima stagione in A2 con l’Adriatica Pescara, dal 2011 è il responsabile della comunicazione dell’AcquaeSapone Unigross Futsal. Con la stessa mission: raccontare lo sport a chi lo ama.