Avellino, tutta la grinta dell’ex per l’AcquaeSapone Unigross domani contro il Lynx Latina

Luciano Avellino in campo martedì scorso contro il Rieti (foto Lattanzio)

Otto anni non si dimenticano facilmente. Luciano Avellino ritrova il Latina. A 30 anni, l’ultimo argentino affronta da ex il club che lo ha portato tra i grandi protagonisti del futsal italiano: dalla vittoria della serie B nel 2012 all’elite della massima serie, con la ciliegina dei 21 gol segnati nel torneo 2016/2017.

Dopo aver saltato per squalifica il derby contro il Civitella Colormax, è rientrato nei quarti di finale di Coppa contro il Rieti, ma non è riuscito ad incidere in una partita decisa solo dai dettagli.

Domani arriva il Lynx Latina e tira aria di riscossa nel gruppo della famiglia Barbarossa. I nerazzurri di Paniccia arrivano forti di due vittorie pesantissime tra l’ultima di andata e la prima di ritorno, niente meno contro la corazzata Pesaro. Assente negli ospiti Juanqui per squalifica.

“E’ una società che mi ha dato tanto e mi ha fatto crescere sia a livello sportivo che come uomo. E’ sempre un momento speciale ritrovarla. Oggi la squadra è cambiata molto, ma c’è sempre il capitano Battistoni, oltre ai giovani che quando io ero lì giocavano nelle giovanili e adesso fanno parte del roster della prima squadra”, dice il giocatore di Rosario, che nella società pontina faceva parte di un’ampia colonia argentina.

Il suo gran galà contro il Latina arriva in un momento difficile dell’AcquaeSapone Unigross, reduce dai due ko ravvicinati contro Civitella e Real Rieti. La gara di domani somiglia ad una finale più che ad una semplice giornata di campionato: “Come squadra, noi abbiamo sempre la pressione di dover vincere sempre e fare risultato contro tutti – spiega Avellino, entrato nel giro della Nazionale argentina dal 2014 – , ancora di più in questo momento, dopo due sconfitte dobbiamo tornare a prendere i tre punti per riportare fiducia nel gruppo e serenità attorno a noi”.

La Coppa della Divisione della scorsa stagione, la Supercoppa italiana con Murilo e compagni. Comincia a diventare importante la bacheca di Lucho, adesso gli mancano dei gol pesanti per diventare decisivo anche con il gruppo di Pérez: “Sì, spero di sbloccarmi e riuscire a dare il mio contributo – chiude il difensore goleador, fermo ad un gol nella regular season attuale – , ma la cosa principale è il risultato di gruppo, non quello personale. Contro il Latina dobbiamo vincere a tutti i costi e ognuno deve dare il massimo, non è il momento di pensare a chi segnerà né ad alcun tipo di personalismo. Si vince e si perde insieme, questo è il nostro modo di pensare”.

Fischio d’inizio alle 18 e 30 al PalaSantaFilomena di Chieti, ingresso 8 euro (interi), 4 euro (ridotti). Diretta streaming su PMGSport Futsal. Arbitrano Carlo Adilardi (Collegno), Carmelo Alfano (Palermo), crono Fabio Stelluti (Ancona).

Orlando D'Angelo
Addetto stampa e responsabile della comunicazione - Acqua e Sapone Futsal
Raccontare lo sport, dal campo o da dietro le quinte, in A o nei dilettanti, nei grandi stadi o nei palazzetti, in Italia o in qualsiasi altra parte del mondo. Ovunque rotoli un pallone, regalando emozioni, l’obiettivo è sempre lo stesso: raccontare. Dal 1997 sulle pagine de Il Messaggero, successivamente anche sul Guerin Sportivo, sul Corriere dello Sport e, dal 2009, sulla Gazzetta dello sport. Dal 2010 lavora anche nel futsal: la prima stagione in A2 con l’Adriatica Pescara, dal 2011 è il responsabile della comunicazione dell’AcquaeSapone Unigross Futsal. Con la stessa mission: raccontare lo sport a chi lo ama.