La giostra del gol premia l’Acqua&Sapone Unigross: 5-6 al Sandro Abate e vetta solitaria

Jonas decisivo all'ultimo minuto al PalaCercola contro il Sandro Abate

Per andare alla sosta con il primo posto solitario in classifica, l’Acqua&Sapone Unigross deve fare un giro sulla giostra del gol al PalaCercola e rimontare la Sandro Abate Avellino all’ultimo minuto. Il 6 a 5 finale premia il coraggio dei nerazzurri, costretti fino al 4-4 a dover sempre rimontare la formazione di casa, tutto fuorché una matricola di questo campionato.

Parte forte la squadra campana, che costringe Mammarella subito a fare delle parate importanti e poi lo costringe a incassare la prima rete in campionato con il tocco morbido di Dian Luka dopo 1’24’’. Al 5’ il palo di Murilo è il primo segnale concreto di riscossa dei nerazzurri. Molitierno sempre reattivo anche sulla bordata di sinistro di Coco dop0 7’. Avellino ruba un pallone al 9’ e si ritrova davanti a Molitierno con Houenou appostato sul palo, ma l’argentino calcia forte in porte e permette al portiere campano di fare un figurone. La partita si gioca prevalentemente nella metà campo degli irpini, occupata dalle maglie nerazzurre. La squadra di casa cerca sempre di rubare palla e ribaltare rapidamente l’azione dalle parti di Mammarella, ma fatica a contenere il possesso di Coco e compagni, tanto da commettere quattro falli in sedici minuti. Prima della pausa, Calderolli si guadagna gli applausi del PalaCercola con una delle sue splendide mezze rovesciate, parata da Molitierno. Ennesima compilation di gol mancati, punita cinicamente dalla squadra di casa sulla sirena: angolo, il sistema difensivo nerazzurro si mette in stand by e Dian Luka può firmare la doppietta.

Inizio di ripresa da infarto: Gui accorcia al 3’, ma Dian Luka è inviperito e costruisce da solo il gol firmato da Fantecele dopo pochi secondi. Palla al centro e ancora Gui sul secondo palo firma il 3-2. Ancora un’eternità da giocare e partita apertissima. Sfortunatissimo il “Toro” Gui, ad un passo dal tris: una mano di Molitierno sporca il suo tiro sul palo. All’inizio dell’ultimo quarto di partita, però, Calderolli finisce fuori per doppia ammonizione e Mammarella e compagni devono stringere i denti per evitare il quarto gol campano in inferiorità numerica. La difesa regge e, anzi, rovescia la partita: Murilo attacca una palla lunga sulla sinistra, Molitierno fa una frittata non alla sua altezza: esce a valanga sul capitano lontanissimo dalla porta, prendendosi un rosso diretto. La squadra di casa deve far debuttare in A il secondo Vitiello per i 7’ finali e con i nerazzurri con l’uomo in più per oltre un minuto. Situazione rovesciata e subito sfruttata: Jonas firma il 3 a 3 a 6’ dalla sirena. Il Sandro Abate si ritrova anche con il quinto fallo da gestire nel finale. Sembra girare tutto nel migliore dei modi, ma la prodezza di Abdala a 4’ dalla sirena costringono ancora a rincorrere la squadra di Bellarte. La mossa è Avellino portiere di movimento da subito. Proprio l’argentino è l’uomo della provvidenza in maglia verde: la sua girata regala il pari a 2’ dalla fine e poi addirittura il vantaggio a 1’ e mezzo dalla sirena con un golazo all’incrocio. Ora c’è Mello per i campani come quinto di movimento. Il pari di DIan Luka è un incubo, ma i nerazzurri ora ci vogliono provare e giocano di nuovo con Avellino in campo. E la pressione sorprende i locali, puniti dal gran destro di Jonas che incoccia sul palo interno e firma il 5-6 definitivo. E’ primato solitario, per il momento.

SANDRO ABATE AVELLINO – ACQUA&SAPONE UNIGROSS 5-6 (p.t. 2-0)

SANDRO ABATE AVELLINO: Molitierno, Vitiello, De Crescenzo, Testa, Amirante, Dian Luka, Abate, Fantecele, Menzeguez, Costigliola, Bebetinho, Suazo, Mello, Abdala. All. Oranges.

ACQUA&SAPONE UNIGROSS: Mammarella, Houenou, Patricelli, Liviero, Murilo, Calderolli, Jesulito, Gui, Mambella, Fior, Coco Wellington, Avellino, Jonas, Nicolodi, Rocha. All. Bellarte.

ARBITRI: Micciulla di Roma2, Davì di Bologna, crono Perona di Biella.

MARCATORI: nel p.t. 1’24’’ e 19’56’’ Dian Luka (SA); nel s.t. 3’13’’ Fantecele (SA), 2’40’’ e 3’16’ Gui (A), 13’18’’ Jonas (A), 15’15’’ Abdala (SA), 17’46’’ e 18’27’’ Avellino (A), 18’39’’ Dian Luka (SA), 19’ Jonas (A).

NOTE: espulso all’11’ s.t. Calderolli (A), 12’10’’ s.t. Molitierno (SA); ammoniti Calderolli (A), Coco Wellington (A), Menzeguez (SA), Mello (SA), Fantecele (SA).

Orlando D'Angelo
Addetto stampa e responsabile della comunicazione - Acqua e Sapone Futsal
Raccontare lo sport, dal campo o da dietro le quinte, in A o nei dilettanti, nei grandi stadi o nei palazzetti, in Italia o in qualsiasi altra parte del mondo. Ovunque rotoli un pallone, regalando emozioni, l’obiettivo è sempre lo stesso: raccontare. Dal 1997 sulle pagine de Il Messaggero, successivamente anche sul Guerin Sportivo, sul Corriere dello Sport e, dal 2009, sulla Gazzetta dello sport. Dal 2010 lavora anche nel futsal: la prima stagione in A2 con l’Adriatica Pescara, dal 2011 è il responsabile della comunicazione dell’AcquaeSapone Unigross Futsal. Con la stessa mission: raccontare lo sport a chi lo ama.