Cinquina al Came Dosson: l’AcquaeSapone Unigross vince anche in campionato

L'esultanza dei nerazzurri dopo il quinto gol al Came Dosson

Apre Bertoni, doppio Lima, Coco e Calderolli: travolti i veneti al PalaSantaFilomena

Dopo la sosta causa Champions, il primo nemico dell’AcquaeSapone Unigross era… l’AcquaeSapone Unigross. La squadra di Pérez, però, non si fa sorprendere dal Came Dosson e conquista la seconda vittoria in serie A con un netto 5 a 1.

Il primo tempo è quasi un monologo nerazzurro. Anche perché Mammarella dice a Japa che non è aria quando Galante fischia un rigore (dubbio) per mani di Murilo sul tiro dello stesso numero dodici veneto. La parata del portierone chietino accende la partita, che diventa spettacolare e vibrante. Il gol di Bertoni dopo 12’ piega l’inerzia verso la squadra di Pérez, che fino a quel momento aveva giocato tanto e raccolto poco, anche per via di un pizzico di frenesia nelle scelte finali.

La Came continua a stare raccolta davanti a Morassi perché sente puzza di bruciato attorno a sé. Non basta l’organizzazione difensiva ottima – come sempre – di Rocha: al 18’ su angolo dalla sinistra, Lima incrocia meravigliosamente con il destro e sfonda la porta di Morassi per il 2 a 0. Applausi a scena aperta e partita incanalata nel binario giusto per i padroni di casa. Il tris di Coco su palla rubata a metà campo dalla testardaggine di capitan Murilo chiude il parziale in modo ottimale.

Nella ripresa, Rocha cerca di alzare il baricentro dei suoi con il passare dei minuti, e lì la partita si spacca definitivamente. Spazi larghi in cui s’infilano come schegge Lima e compagni. Calderolli firma il poker al termine di una bella azione corale alla fine del terzo quarto. Passano soltanto 28’’ e arriva anche il quinto gol, con il capitano azzurro che chiude un’altra giocata collettiva. La Came è stesa, ma non molla. A 5’ dalla sirena, portiere di movimento con Grippi sul lato sinistro del campo. Gioca tanto così la squadra veneta, ma calcia in porta solo nel finale, trovando il gol della bandiera con il capitano Bellomo che ribatte in rete una respinta di Mammarella. Adesso si pensa al recupero di Latina di martedì prossimo.

ACQUAESAPONE UNIGROSS – CAME DOSSON 5-1 (p.t. 3-0)

ACQUAESAPONE UNIGROSS: Mammarella, Ercolessi, Lima, Cuzzolino, Murilo, Calderolli, De Oliveira, Bertoni, Coco Wellington, Avellino, Jonas, Casciano, Miraglia, Fiuza. All. Pérez.

CAME DOSSON: Pietrangelo, Belsito, De Matos, Fusari, Bellomo, Vieira, Sviercosky, Igor, Morassi, Grippi, Schiochet, Rosso, Cappelletto, Ronzani. All. Rocha.

ARBITRI: Galante di Ancona, Caracozzi di Foggia, Di Guilmi di Vasto.

MARCATORI: nel p.t. 12’27’’ Bertoni (A), 18’ Lima (A), 19’16’’ Coco Wellington (A); nel s.t. 10’12’’ Calderolli (A), 10’40’’ Lima (A), 19’28’’ Bellomo (CD).

NOTE: ammoniti Murilo (A), Avellino (A), Schiochet (CD).

Orlando D'Angelo
Addetto stampa e responsabile della comunicazione - Acqua e Sapone Futsal
Raccontare lo sport, dal campo o da dietro le quinte, in A o nei dilettanti, nei grandi stadi o nei palazzetti, in Italia o in qualsiasi altra parte del mondo. Ovunque rotoli un pallone, regalando emozioni, l’obiettivo è sempre lo stesso: raccontare. Dal 1997 sulle pagine de Il Messaggero, successivamente anche sul Guerin Sportivo, sul Corriere dello Sport e, dal 2009, sulla Gazzetta dello sport. Dal 2010 lavora anche nel futsal: la prima stagione in A2 con l’Adriatica Pescara, dal 2011 è il responsabile della comunicazione dell’AcquaeSapone Unigross Futsal. Con la stessa mission: raccontare lo sport a chi lo ama.