Solo un punto ad Arzignano per l’Acqua&Sapone Unigross: 3 a 3

Jonas a segno anche ad Arzignano (foto Divisione)

Jonas, Coco e Avellino rimontano tre volte i veneti al PalaTezze 

Pareggia alla prima di campionato la rinnovata Acqua&Sapone Unigross. Sempre in svantaggio al PalaTezze, la squadra di Bellarte la raddrizza e porta via un punto, ma spreca una marea di occasioni per ribaltare il match e strappare il primo successo. Murilo e compagni sorpresi dalla voglia di far bene al debutto dei vicentini, che nel finale rischiano di vincere e recriminano per il palo a porta vuota del portiere Bastini.

La prima sorpresa della stagione è tra i pali: non c’è Mammarella, a causa di un piccolo infortunio, e tocca a Mambella inaugurare il campionato. Partenza forte dei nerazzurri che calciano in porta dieci volte in poco più di cinque minuti effettivi. Un tacco di Jonas e il destro di Coco sul portiere in uscita le chance più clamorose.

La squadra di casa, però, c’è e la sblocca per prima un po’ a sorpresa: Morillo devia con il petto un tiro del portiere Bastini e porta avanti i veneti. Passa un minuto scarso e addirittura i vicentini raddoppiano con Amoroso servito direttamente dal portiere Pozzi.

La reazione è veemente per i ragazzi di Bellarte, che trovano l’1-2 con un rigore di Jonas dopo il tocco di mano di Amoroso in area. Si gioca, adesso, solo nella metà campo dei locali, ma al 13’ Avellino non ha la mira giusta verso la porta con Pozzi, leggermente fuori dai pali.

La gran parata di Mambella su Ghouati spiana la via al pareggio di Coco Wellington prima di andare al riposo. Nella ripresa si riparte dal 2 a 2, ma pronti via è ancora Mambella a salvare la baracca su Ghouati. Dopo 4’ e 30’’ Nicolodi pesca Jonas davanti alla porta, il destro del folletto di Blumenau è alto. Al 6’ Jesulito show sulla destra, palla all’indietro per Jonas, piatto ribattuto. Anche Pozzi dice no a Jonas all’8’. Tira una brutta aria al PalaTezze, infatti alla milionesima chance mancata, l’Arzignano passa in vantaggio prima del 9’ con un autogol propiziato da Morillo.

Jesulito portiere di movimento è la mossa di Bellarte per salvare la serata, ma Brancher sfiora il poker veneto e Calderolli non trova il gol da due passi per pareggiare. Pazzesco. Ci pensa Avellino da due passi sul secondo palo a firmare il 3 a 3 a 7’ dalla sirena finale. Al 17’ la palla per vincere: Murilo trova Calderolli liberissimo, China si schianta sul palo da pochi centimetri. Un errore che rischia di costare carissimo perché un attimo dopo il rinvio di Bastini a porta vuota si appoggia sul palo nerazzurro. L’Acqua&Sapone non segna nell’ultimo assalto e torna a casa con un punto. C’è ancora da lavorare, testa al debutto casalingo contro il Petrarca Padova.

REAL ARZIGNANO – ACQUA&SAPONE UNIGROSS 3-3 (p.t. 2-2)

REAL ARZIGNANO: Bastini, Pozzi, Fongaro, Brancher, Lazri, Tumiatti, Kastrati F., Amoroso, Morillo, Kastrati V., Claro, Ghouati. All. Lopez.

ACQUA&SAPONE UNIGROSS: Mambella, Houenou, Patricelli, Murilo, Calderolli, Jesulito, Gui, Fior, Coco Wellington, Avellino, Jonas, Nicolodi, Rocha, Mammarella. All. Bellarte.

ARBITRI: Marangi (Brindisi), D’Alessandro (Bernalda), crono Volpato (Castelfranco Veneto).

MARCATORI: nel p.t. 8’23’’ Morillo (RA), 9’30’’ Amoroso (RA), 9’54’’ Jonas (A, rig.), 18’24’’ Coco Wellington (A); nel s.t. 8’25’’ Morillo (RA), 13’05’’ Avellino (A).

NOTE: ammoniti Amoroso (RA), Jonas (A), Murilo (A).

Orlando D'Angelo
Addetto stampa e responsabile della comunicazione - Acqua e Sapone Futsal
Raccontare lo sport, dal campo o da dietro le quinte, in A o nei dilettanti, nei grandi stadi o nei palazzetti, in Italia o in qualsiasi altra parte del mondo. Ovunque rotoli un pallone, regalando emozioni, l’obiettivo è sempre lo stesso: raccontare. Dal 1997 sulle pagine de Il Messaggero, successivamente anche sul Guerin Sportivo, sul Corriere dello Sport e, dal 2009, sulla Gazzetta dello sport. Dal 2010 lavora anche nel futsal: la prima stagione in A2 con l’Adriatica Pescara, dal 2011 è il responsabile della comunicazione dell’AcquaeSapone Unigross Futsal. Con la stessa mission: raccontare lo sport a chi lo ama.