AcquaeSapone Unigross in semifinale: 4 a 1 al Maritime in gara3

La gioia dei nerazzurri dopo la sirena finale (Lattanzio)

I nerazzurri battono Augusta e adesso aspettano il Lollo Caffè Napoli al Palaroma

Sofferta, ma meritata nelle tre partite. L’AcquaeSapone Unigross conquista la qualificazione in semifinale: 4 a 1 in gara3. Adesso c’è il Napoli: sabato prossimo la prima sfida ai partenopei al Palaroma, ore 20:30 e diretta su SkySport.

Nel primo tempo si ripete il cliché delle prime due partite. Everton attende tre minuti, però, prima di buttare nella mischia Crema come quinto di movimento.

Si gioca prevalentemente nella metà campo del Maritime, ma senza rischiare un pressing alto che permetterebbe agli ospiti di andare in superiorità dalle parti di Mammarella. Al decimo arriva il vantaggio: Lima batte veloce un angolo per Murilo, lasciato per un attimo solo in area: sinistro rasoterra e gol del capitano.

Il vantaggio è l’ideale per la squadra di Pérez per gestire la gara, ma la tattica ad oltranza dei siciliani non va sottovalutata. La partita diventa difficile da guardare e commentare per larghi tratti, soprattutto quando Crema ferma letteralmente il gioco e fa scorrere il cronometro.

Il cinque contro quattro degli ospiti a volte funziona anche. Come quando Bissoni riesce a liberarsi per il tiro dal limite e per poco non trova l’angolino. La vera palla gol del Maritime arriva quasi per caso. Al 16’ Simi si ritrova sui piedi un rinvio di Bissoni dalla propria porta: il 42enne dell’Augusta si gira e va vicinissimo al pareggio.

Nella ripresa, insiste con la sua strategia il Maritime, cercando il tiro da sinistra di Simi o quello dal lato opposto di Zanchetta. La squadra di Everton ci prova, ma non forza perché teme il peggio. Quando trovano una ripartenza per fare male, i siciliani capitolano: Pedrinho s’invola da solo verso Mammarella, che esce fino al limite dell’area e para il suo sinistro un po’ frettoloso. Sulla ripartenza nerazzurra, arriva il gol di De Oliveira che è una liberazione per Pérez a 12’ dalla sirena finale.

La partita cambia verso e adesso la squadra di casa la vuole chiudere. E al 12’ trova anche il tris con Crema che fa autogol cercando di anticipare Coco sul secondo palo. Finita? Macché. I siciliani restano con un uomo in meno (Pedrinho espulso), ma riescono a segnare il 3-1 con l’ex Zanchetta. Il serbatoio però è in riserva e nel finale Calderolli disegna per Lima un’autostrada centrale, il tocco a sinistra per far segnare Ercolessi è la sigla finale. Ora c’è il Napoli.

ACQUAESAPONE UNIGROSS – MARITIME AUGUSTA 4-1 (p.t. 1-0)

ACQUAESAPONE UNIGROSS: Mammarella, Ercolessi, Lima, Marrazzo, Cuzzolino, Murilo, Calderolli, Lukaian, De Oliveira, Fior, Casassa, Coco Wellington, Avellino, Jonas. All. Pérez.

MARITIME AUGUSTA: Dal Cin, Follador, Simi, Zanchetta, Crema, Pedrinho, Bissoni, Selucio, Cavalli, Mangiameli, Saraceno, Bartilotti. All. Everton.

ARBITRI: Vannucchi di Prato, Ferraioli Vitolo di Castellammare di Stabia, Di Guilmi di Vasto, crono Sallese di Vasto.

MARCATORI: nel p.t. 9’21’’ Murilo (A); nel s.t. 7’42’’ De Oliveira (A), 11’42’’ Crema (M, aut), 16’40’’ Zanchetta (M), 18’15’’ Ercolessi (A).

NOTE: spettatori ; espulsi Pedrinho (M) 13’01’’ s.t.; ammoniti Crema (M), Avellino (A), Selucio (M), Follador (M), Bissoni (M), Lukaian (A), Cuzzolino (A).

Orlando D'Angelo
Addetto stampa e responsabile della comunicazione - Acqua e Sapone Futsal
Raccontare lo sport, dal campo o da dietro le quinte, in A o nei dilettanti, nei grandi stadi o nei palazzetti, in Italia o in qualsiasi altra parte del mondo. Ovunque rotoli un pallone, regalando emozioni, l’obiettivo è sempre lo stesso: raccontare. Dal 1997 sulle pagine de Il Messaggero, successivamente anche sul Guerin Sportivo, sul Corriere dello Sport e, dal 2009, sulla Gazzetta dello sport. Dal 2010 lavora anche nel futsal: la prima stagione in A2 con l’Adriatica Pescara, dal 2011 è il responsabile della comunicazione dell’AcquaeSapone Unigross Futsal. Con la stessa mission: raccontare lo sport a chi lo ama.