Spavento iniziale, poi la remuntada: battuto il Futsal Cobà 8-2

La società nerazzurra consegna un omaggio al presidente del Cobà Bagalini e agli assessori di Fermo e Porto San Giorgio

Prima lo spavento, poi la remuntada. L’AcquaeSapone Unigross ci mette quasi un tempo a domare il Futsal Cobà di Cafu, ma alla fine lo travolge con una ripresa quasi perfetta e chiude il set sull’8 a 2. Sabato prossimo ultima tappa del precampionato con il Memorial Pietropaoli, contro il Real Rieti.

Subito aggressivi i nerazzurri, cercano giocate in profondità e sono quasi frenetici nel cercare il gol, tanto da andare sotto dopo 1’ e mezzo di gioco con il tocco velenoso di Lamedica che s’infila tra i difensori e Mammarella.

L’inerzia della partita muta, il Cobà può attendere e ripartire e diventa letale al 4’ dopo un tentativo tambureggiante di De Oliveira e Murilo che non sfonda la porta marchigiana. Ripartenza e raddoppio dei padroni di casa con Juanillo.

Al 5’ la palla più pulita per sbloccarsi, costruita sull’asse argentino Cuzzolino-Avellino, ma il piatto dell’ex Kaos esce di poco a lato. De Oliveira ancora due volte vicino al pari col sinistro all’8’. Il portiere marchigiano è piazzato bene anche sul tiro al volo di Coco.

Lo svantaggio dei ragazzi di Pèrez rende la partita una sorta di sfida a flipper, con scambi rapidi e tanti tiri in porta, ma anche delle ripartenze pericolose del Cobà. Che capitola per la prima volta dopo 9’06’’, grazie al piatto ravvicinato di Gabriel Lima, che fa 1-2. E’ la svolta della partita: al 10’ Murilo pareggia i conti con un sinistro sotto la traversa.

Con il passare dei minuti, il ritmo della partita scende leggermente e la squadra di Cafu esce indenne dall’assalto nerazzurro di metà tempo. Ma prima dell’intervallo deve cedere alla punta del piede sinistro del Brocador che ribalta la situazione: 2-3 al 19’30’’.

La ripresa si apre con un golazo di China Calderolli che guadagna, al 2’, gli applausi di tutto il PalaSavelli. Il 2-4 adesso rovescia la situazione d’inizio gara e sono i marchigiani ora a dover costruire gioco per rimontare.

Il coach nel frattempo dà minutaggio abbondante al 19enne Casciano per temprarlo in vista delle partite ufficiali. Nei 10’ conclusivi, tra i pali va Fiuza (Cassasa ancora out, Jonas prosegue il lavoro differenziato).

Sigilli finali di Avellino (10’30’’), con un gran destro sotto l’incrocio, e Bertoni (11’30’’), con un bolide dalla distanza. Nelle rotazioni entrano anche i 2001 Iervolino e Lupinetti per far rifiatare i big. Lima ed Ercolessi (17′ e 18′) mettono il punto alla serata: finisce 8-2.

Orlando D'Angelo
Addetto stampa e responsabile della comunicazione - Acqua e Sapone Futsal
Raccontare lo sport, dal campo o da dietro le quinte, in A o nei dilettanti, nei grandi stadi o nei palazzetti, in Italia o in qualsiasi altra parte del mondo. Ovunque rotoli un pallone, regalando emozioni, l’obiettivo è sempre lo stesso: raccontare. Dal 1997 sulle pagine de Il Messaggero, successivamente anche sul Guerin Sportivo, sul Corriere dello Sport e, dal 2009, sulla Gazzetta dello sport. Dal 2010 lavora anche nel futsal: la prima stagione in A2 con l’Adriatica Pescara, dal 2011 è il responsabile della comunicazione dell’AcquaeSapone Unigross Futsal. Con la stessa mission: raccontare lo sport a chi lo ama.