Nerazzurri a valanga sul Meta Catania: 6 a 1 e vetta solitaria in classifica

Esultano i nerazzurri: 6 a 1 a Catania e vetta della classifica

Mammarella super nel primo tempo, Jonas spacca la partita: quarto successo in campionato

Un primo tempo equilibrato e sofferto, una ripresa da padrona assoluta. L’AcquaeSapone Unigross vince 6 a 1 in trasferta sul Meta Catania e continua a correre davanti a tutti. Almeno per una notte, i nerazzurri sono primi in solitudine in classifica grazie al pari di Roma tra Lazio e Maritime Augusta.

I siciliani danno tutto nel primo tempo, non dosano le forze mentali e fisiche, sbattono su Mammarella e cadono nei secondi 20’ sotto i colpi di Lima e soci.

Jonas la sblocca con un furbo tiro di punta da posizione impossibile. Tornatore non può fare nulla per evitare il vantaggio nerazzurro al PalaCatania. Passano pochi secondi dal gol, che lo stesso numero 20 sfiora il bis con il destro al volo.

Poi gli etnei crescono e ci provano. Mammarella dice no a DI Guida conquistando gli applausi del palazzetto, poi ancora a Tres e a Espindola. I nerazzurri dimostrano di saper anche soffrire, anche se non sono ordinati e lucidi come da abitudine. Pérez insiste nelle rotazioni per cogliere di sorpresa i padroni di casa.

Catania regge, anche grazie alle parate di Tornatore che gioca alla pari la sfida con l’illustre collega abruzzese. Nei minuti che precedono l’intervallo Lima e compagni alzano la pressione e non permettono più al Meta di attaccare, spegnendo di fatto il primo tempo. Peccato che a pochi secondi dalla sirena Cuzzolino sprechi clamorosamente da due metri la palla del raddoppio, calciando altissimo un pallone vagante raccolto in area. Come a Latina martedì scorso, si va all’intervallo in vantaggio.

Pronti via, Bertoni sulla sinistra scappa al diretto avversario e mette al centro per Jonas che, spalle alla porta, imita De Oliveira e con il tacco beffa Tornatore per il raddoppio e la doppietta personale. Sono passati solo venti secondi della ripresa.

Il portiere siciliano salva i suoi sul doppio intervento di Ercolessi, ma non può nulla sull’angolo seguente che porta alla volèe spettacolare di Lima: 0-3 dopo 5’ e notte fonda per il Meta, che non rientra in campo dopo il tris. Pochissimi secondi e Coco prima sfiora il poker, poi lo centra a tu per tu con Tornatore, gelandolo con un rasoterra angolato. Samperi chiama time out per raccogliere energie e idee, ma i suoi sono ormai fuori dal match. Facile facile il quinto gol con Murilo che scambia con Lima e poi lo serve centralmente per il piattone sotto la traversa: 0-5 con 14’ ancora da giocare. Ma l’AcquaeSapone è una furia quando gli avversari mollano la presa: passano ancora spiccioli e Calderolli con un tocco d’esterno beffa ancora il portiere per il sesto gol della serata, in un PalaCatania ormai ammutolito.

META CATANIA – ACQUAESAPONE UNIGROSS 1-6 (p.t. 0-1)

META CATANIA: Thiago Perez, Messina, Silvestri, Di Guida, Ernani, Costantino, Tres, Tornatore, Zappalà, Amoedo, Azzoni, Musumeci C., Espindola, Musumeci L. All. Samperi.

ACQUAESAPONE UNIGROSS: Mammarella, Ercolessi, Lima, Casciano, Cuzzolino, Murilo, Calderolli, De Oliveira, Fiuza, Miraglia, Bertoni, Coco Wellington, Avellino, Jonas. All. Pérez.

ARBITRI: Zannola di Ostia, Fiorentino di Molfetta, crono Cucuzzella di Ragusa.

MARCATORI: nel p.t. 2’30’’ Jonas (A), ; nel s.t. 20’’ Jonas (A), 5’ e 6’ Lima (A), 5’20’’ Coco Wellington (A), 8’ Calderolli (A), 18’ Musumeci C. (C).

NOTE: ammoniti Ernani (C), Murilo (A), Tres (C), Cuzzolino (A).

Orlando D'Angelo
Addetto stampa e responsabile della comunicazione - Acqua e Sapone Futsal
Raccontare lo sport, dal campo o da dietro le quinte, in A o nei dilettanti, nei grandi stadi o nei palazzetti, in Italia o in qualsiasi altra parte del mondo. Ovunque rotoli un pallone, regalando emozioni, l’obiettivo è sempre lo stesso: raccontare. Dal 1997 sulle pagine de Il Messaggero, successivamente anche sul Guerin Sportivo, sul Corriere dello Sport e, dal 2009, sulla Gazzetta dello sport. Dal 2010 lavora anche nel futsal: la prima stagione in A2 con l’Adriatica Pescara, dal 2011 è il responsabile della comunicazione dell’AcquaeSapone Unigross Futsal. Con la stessa mission: raccontare lo sport a chi lo ama.