L’AcquaeSapone Unigross è (ancora) Campione d’inverno in serie A

Coco e Murilo esultano: entrambi a segno al PalaMalfatti

Colpaccio a Rieti nel recupero della 7a giornata di andata: 5 a 3 e fuga in testa alla classifica

Colpaccio a Rieti nel recupero della 7a giornata di andata: l’AcquaeSapone Unigross vince 5 a 3, vola a +4 dalle concorrenti Pesaro e Napoli ed è campione d’inverno della serie A per la seconda stagione consecutiva.

Il campo del Rieti è il solito flipper, il pubblico mette pressione e anche un recupero infrasettimanale nella settimana che porta al Natale diventa una battaglia degna dei play-off scudetto. La riprova è il primo, pazzesco minuto. Capitan Murilo gela il PalaMalfatti dopo 19 secondi e porta in vantaggio la squadra di Pérez. Qualche scatto in avanti del cronometro e Nicolodi da destra calcia forte sul primo palo e fulmina il giovane portiere Fiuza, che sostituisce Mammarella per la terza partita consecutiva (leggero problema al flessore per il numero uno chietino), la quarta della sua carriera in serie A.

Dopo il pareggio, la partita si calma, il Real Rieti si abbassa e cerca di ripartire facendo gestire il pallone al suo allenatore in campo Alemao. E’ proprio l’ex Came e Napoli a guidare i reatini al vantaggio, portando a spasso tre giocatori avversari e invitando Nicolodi a calciare nella porta lasciata vuota la palla del 2-1, a metà tempo. Reazione immediata dei nerazzurri, ma il tacco di Murilo sbatte su Putano. E’ un gran segnale, che scuote l’aria di Rieti. A 7’ dalla pausa, Coco Wellington va a pressare Nicolodi, gli soffia il pallone e scaglia un macigno sotto la traversa della porta avversaria: è 2 a 2. Si ricomincia.

Continua a premere la squadra di Pérez e sfiora subito il vantaggio con Jonas e Avellino, ma il pallone accarezza la traversa. Il Rieti è sempre in partita: Fiuza fa un miracolo prendendo il tap in di Abdala da zero metri zero. L’AcquaeSapone tiene il campo con grande personalità anche quando il ritmo sembra calare. L’azione tambureggiante a 3’ dalla sirena viene chiusa in gol da un sinistro potentissimo di Murilo: ancora doppietta per la bandiera nerazzurra, dopo quella al Maritime. Real Rieti sotto shock: Cuzzolino prende la traversa, De Oliveira manca il tap in da due passi. Poi Fiuza para alla grande su Kakà a 1’50’’ dalla sirena.

Nella ripresa, Jonas e compagni tengono il campo con personalità e pizzicano ad ogni disattenzione difensiva dei padroni di casa (4 falli in 6’). Putano fa il Mammarella sulla ribattuta a botta sicura di Coco Wellington ed evita il 2-4. Calderolli e Murilo ancora vicini al poker, Abdala fa muro e salva la porta a 12’ dalla fine. La partita resta in equilibrio e anche Fiuza deve fare le sue parate per tenere avanti i suoi, come sul diagonale dalla distanza di Jefferson. Murilo statuario su Nicolodi che ruba palla a Calderolli e calcia da buona posizione a 7’ dalla fine del match. I padroni di casa spezzano il momento negativo con un time out, i nerazzurri rientrano un po’ bloccati e arriva il pari del Real con Kakà che, sul secondo palo, deve spingere in rete l’assist al bacio di Rafinha. Con il 3 a 3 i 5’ finali diventano davvero un film thriller. Anche perché Pérez a 4’ dalla sirena chiama il time out e si ripresenta con Jonas portiere di movimento in campo. Rischiano tutto Lima e compagni e fanno bene: è proprio il numero 3 a firmare il 4 a 3 a un minuto e mezzo dalla fine dei giochi. Tocca alla squadra di casa l’ultima mossa con l’uomo in più (Kakà). Ma non è aria dalle parti di Fiuza, anzi. Sulla sirena De Oliveira fissa il punteggio sul 5 a 3. Si vola sempre più in alto in cima alla classifica.

REAL RIETI – ACQUAESAPONE UNIGROSS 3-5 (p.t. 2-3)

REAL RIETI: Putano, Alemao, Kakà, Nicolodi, Jefferson, Micoli, Relandini, Esposito, Gandolfi, Abdala, Stentella, De Michelis, Chimanguinho, Rafinha. All. Festuccia.

ACQUAESAPONE UNIGROSS: Mammarella, Ercolessi, Lima, Cuzzolino, Murilo, Calderolli, Lukaian, De Oliveira, Fiuza, Coco Wellington, Avellino, Jonas. All. Pèrez.

ARBITRI: Malfer di Rovereto, Burattoni di Lugo di Romagna, crono Turano di Roma2.

MARCATORI: nel p.t. 19’’ e 17’ Murilo (A), 50’’ e 9’49’’ Nicolodi (R), 12’34’’ Coco Wellington (A), ; nel s.t. 13’45’’ Kakà (R), 18’23’’ Lima (A), 19’59’’ De Oliveira (A).

NOTE: ammoniti Avellino (A), Chimanguinho (R), Jefferson (R), Micoli (R), Lima (A), Alemao (R).

Orlando D'Angelo
Addetto stampa e responsabile della comunicazione - Acqua e Sapone Futsal
Raccontare lo sport, dal campo o da dietro le quinte, in A o nei dilettanti, nei grandi stadi o nei palazzetti, in Italia o in qualsiasi altra parte del mondo. Ovunque rotoli un pallone, regalando emozioni, l’obiettivo è sempre lo stesso: raccontare. Dal 1997 sulle pagine de Il Messaggero, successivamente anche sul Guerin Sportivo, sul Corriere dello Sport e, dal 2009, sulla Gazzetta dello sport. Dal 2010 lavora anche nel futsal: la prima stagione in A2 con l’Adriatica Pescara, dal 2011 è il responsabile della comunicazione dell’AcquaeSapone Unigross Futsal. Con la stessa mission: raccontare lo sport a chi lo ama.